Dolci Dolci creativi Dolci da frigo Novità Piatti creativi

Zeppole di San Giuseppe fritte : la ricetta perfetta

Zeppole di San Giuseppe fritte : la ricetta perfetta.

Il dolce più rappresentativo della festa del papà non è altro che la zeppola! Il 19 di Marzo – come da tradizione – viene consumato in famiglia questo squisito dolce; vediamo insieme come prepararlo.

Leggi anche: Uovo di Pasqua fatto in casa al cioccolato fondente

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE

La zeppola non è altro che un impasto di pasta choux sommato ad una deliziosa crema pasticcera. Prepararla non è difficile, ma vi è assoluto bisogno di alcune accortezze. Le zeppole possono essere sia fritte che cotte al forno; noi abbiamo scelto di friggerle.

zeppole di san giuseppe fritte | Evofood.it

Leggi anche: Polpette di carne fatte in casa con il sugo della nonna | Fumaiolo

Abbiamo deciso di guarnire le nostre zeppole con le amarene del marchio Fabbri, una vera delizia per il palato.

CREMA PASTICCERA

L’ utilizzo dell’amido di mais e della bacca di vaniglia è molto fondamentale: il primo ingrediente è essenziale per rendere la crema densa, mentre il secondo regala il giusto gusto al composto. Spesso si rinuncia a preparare ricette elaborate per paura di commettere sbagli, ma con poche e semplici accortezze,  potrete notare quanto il procedimento non sia poi così complesso.

Nel complesso si tratta di un dolce amato da tutti e soprattutto ricco di crema.

Zeppole fritte

Veronica Scano Zeppole di San Giuseppe fritte : la ricetta perfetta Le zeppole di San Giuseppe sono il dolce più rappresentativo della festa del papà: vediamo insieme come prepararle in casa. Stampa
Persone: 4 Tempo Cottura:
Dati nutrizionali: Calorie Grassi
Voto: 5.0/5
( 1 voto/voti )

INGREDIENTI

  • CREMA PASTICCERA:
  • 8 tuorli d'uovo
  • 150g di zucchero
  • 1 bacca di vaniglia
  • 50g di amido di mais
  • 1/2 scorza di limone + buccia grattugiata
  • 500ml di latte
  • PASTA CHOUX:
  • 250ml di acqua
  • 50g di burro
  • 150g di farina 00
  • Un pizzico di sale
  • 4 uova + 1 tuorlo
  • PER DECORARE:
  • Amarene Fabbri
  • Zucchero al velo

ISTRUZIONI

PREPARAZIONE DELLA CREMA:

Per prima cosa portate sul fuoco un pentolino con al suo interno il latte e i semi di una bacca di vaniglia ( anche la buccia che andrete a rimuovere in un secondo momento) , oltre a questi, aggiungete la buccia di mezzo limone + una parte grattugiata ed aspettate che bolla.

Mentre il composto con il latte si sta riscaldando prendete una scodella e riponete al suo interno lo zucchero, l’amido di mais e i tuorli, dopodiché lavorate bene il tutto. Appena il latte sfiora il bollore rimuovete il pentolino dal fuoco e togliete la buccia di limone e della bacca. Filtrate il latte all’interno del composto di zucchero, amido, uova e mescolate bene il tutto. Arrivati a questo punto non vi resta che riporre il composto nuovamente all’interno del pentolino e riportarlo sul fuoco.

Mescolate continuamente fino ad ottenere una crema densa e lucida e dopo aver ottenuto questo risultato spegnete il fuoco lasciando raffreddare.

  • più tuorli utilizzerete e più la crema si cuocerà velocemente, con queste dosi potete usarne fino a 10!
  • Un segreto del grande Massarri per utilizzarla subito mettete dello zucchero a velo sulla superficie della crema e riponetela in frigo 5 minuti, in questo modo non si formerà la crosta sopra.
  • Se volete ottenere una crema diplomatica vi basterà montare della panna a parte e successivamente aggiungerla alla pasticcera.

Pasta Choux

In un pentolino versate 250ml di acqua e lasciate sciogliere al suo interno il burro ( aggiungere sale a piacere). Una volta raggiunto il bollore unite la farina tutta in una volta e continuate a mescolare. Ottenuto un impasto compatto e ben solido spegnete il fuoco e trasferite in una scodella.

Mantecate all’impasto un solo uovo alla volta ( 4 + 1 tuorlo) ; munitevi di sac à poche e formate delle ” ciambelline” all’interno dell’olio già caldo.

Trasferite le zeppole su di una carta assorbente, spolverate con zucchero al velo, dopodichè farcitele di crema pasticcera dentro e fuori.

Guarnite con un’amarena e servite.

In alternativa potrete optare per la cottura in forno. 

RICORDATEVI CHE POTRETE CONDIVIDERE INSIEME A NOI I VOSTRI PIATTI UTILIZZANDO #CONDIVIDIAMOINOSTRIPIATTI

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più