Lo Stile a Tavola

Mix And Match per la tavola: consigli pratici e ispirazioni

STIMA TEMPO DI LETTURA: 11 min

Mix And Match per la tavola: consigli pratici e ispirazioni.

Il mix and match è una tendenza di successo, anche a tavola. Liberate la fantasia e non lasciatevi frenare dalle convenzioni: l’unione di stili diversi può rendere unica la tavola ma non bisogna esagerare, la scelta va fatta con cura e buongusto.

Leggi anche: Come apparecchiare la tavola in modo corretto: guida e segreti

Cosa s’intende per “mix and match”?

Mix & Match significa letteralmente, secondo il Cambridge Dictionary of American Idiomsl’arte di combinare tra loro cose che non sono correlate.  Si tratta di una tendenza di grande successo, nata nel settore della moda e poi sviluppatasi anche nel campo dell’interior design e del table setting.  Come con i capi d’abbigliamento, possiamo giocare e sperimentare con i nostri accessori per la tavola, mescolando materiali, forme e colori differenti per dar vita ad un look originale che rispecchi la nostra personalità, il nostro stile e quello che vogliamo trasmettere ai nostri ospiti.

mix and match

L’ origine del mix and match è naturalmente legata alla contaminazione di culture diverse. La storia del mix and match infatti risale al XVII secolo, alla nascita della Compagnia britannica delle Indie Orientali e allo sviluppo, nel secolo successivo, degli scambi commerciali tra Europa e India e solo successivamente con l’Asia. Tessuti e fantasie esotiche, totalmente lontani dallo stile dell’Europa di fine ‘600, contagiano la moda, l’arredamento ma anche il mondo delle arti, la pittura, la letteratura. La contaminazione di nuove culture, dunque, dà origine ad un nuovo stile che possiamo definire usando il termine moderno e modaiolo “mix and match”, uno stile che, oltre a renderci liberi di sperimentare, conferisce alle nostre creazioni, che siano outfit alla moda o tavole meravigliose, un valore aggiunto, quello di essere ricercato e assolutamente originale ed esclusivo.

Una tavola mix and match è un modo creativo di stupire i nostri ospiti e dare un tocco personale alla mise en place; funziona per i table settings di tutti i giorni ma anche e soprattutto per gli eventi più importanti, d’altronde non c’è niente di più bello per i nostri occhi che una tavola meravigliosamente apparecchiata con armoniosi contrasti. Ma attenzione, perché la possibilità di sbagliare e cadere nel caos è dietro l’angolo. Proprio per questo abbiamo deciso di darvi qualche piccola tips per trovare il giusto equilibrio tra creatività e buon gusto.

Mix and match: tutta una questione di stile e armonia

L’armonia è sicuramente la chiave per un table setting destrutturato. Per creare armonia serve un filo conduttore: può essere un tema, uno stile, un mood particolare che vorreste ricreare (se non avete idea della differenza tra questi tre concetti potete recuperare leggendo qui). Sicuramente però quello di cui non potrete fare a meno per un table setting armonico è la scelta dei colori:  se volete usare un solo colore optate per una color palette monocromatica, costituita da una sola tinta e dalle sue diverse sfumature; altrimenti  scegliete dei colori che stiano bene insieme, potete trarre ispirazione da queste color palette con combinazioni di colori che funzionano sempre o creare la vostra personale color palette seguendo tutti i passaggi che abbiamo elencato qui e usando uno degli strumenti semplici e gratuiti che abbiamo consigliato qui.  La scelta della color palette, comunque, è un presupposto assolutamente fondamentale per la progettazione di qualsiasi table setting, ancor di più se si tratta di una tavola in stile mix and match.

Mix and match: tutte le tips utili

Una volta scelta la vostra color palette non vi resta che selezionare tessili, stoviglie e accessori per cominciare a progettare il vostro table setting.

I tessuti

Quando scegliamo i tessuti per la nostra tavola dobbiamo considerare i colori, le fantasie e materiali. Tovaglia e tovaglioli dovrebbero sempre essere abbinati tra loro, questo non significa che devono essere necessariamente della stessa stoffa, ma che per stile e colore si abbinino bene. Che scegliate qualcosa in tinta unita o a fantasia vale lo stesso, l’importante è che i colori siano quelli della vostra palette.

Le opzioni possibili 

Avete sicuramente più di un’opzione: potete scegliere una tovaglia a fantasia e un tovagliolo in tinta unita di un colore abbinato, o il contrario; oppure usare un tessuto in tinta unita per tovaglia e tovaglioli ma in due colori differenti; potete anche scegliere tovaglia e tovaglioli con uno stesso pattern o una stessa fantasia ma in due colori diversi o, ancora, mixare due fantasie totalmente diverse. In quest’ultimo caso fate attenzione che tovaglia e tovaglioli abbiano almeno un colore in comune.

Altrimenti potreste optare per fantasie più semplici (niente disegni troppo complessi o troppo colorati), e abbinare due colori che stiano davvero bene insieme. Le righe sono tra le fantasie più facili da abbinare, con motivi floreali ad esempio, o con i pois, che può sembrarvi un abbinamento azzardato, invece è un classico del mix and match (fate attenzione sempre ai colori!).In linea generale tra gli accostamenti più riusciti ci sono quelli di fantasie e geometrie di dimensioni simili tra loro.

Con i tovaglioli, si sa, si può sperimentare ancora di più, potete usare anche più di un modello e formare una scacchiera, o anche usarne uno diverso per ciascun commensale: la logica è sempre la stessa, sceglieteli in tinta unita e di colori diversi oppure usate pattern e fantasie diverse ma degli stessi colori.

mix and match a tavola

Piccolo suggerimento: Fate in modo che uno dei due elementi tra tovaglia e tovagliolo risalti sull’altro. Uno dei due avrà i colori più sgargianti, più luminosi, l’altro, anche se in fantasia, sarà un po’ più neutro.

Quanto ai materiali c’è ne sono davvero di ogni: cotone, lino, misto lino, raso, velluto, canapa… In genere li scegliamo in base allo stile: per una tavola più rustica sceglieremo tessuti più grezzi e fibre naturali; una tavola più elegante esigerà, invece, un tessuto più raffinato. Certo possiamo abbinare materiali differenti, molto semplici da mixare tra loro sono quelli che hanno una stessa composizione (es. lino e misto lino); attenzione, invece, ad abbinare insieme due tessuti molto distanti tra loro (es. canapa e raso).

Le stoviglie e gli accessori

Per mixare piatti, bicchieri, posate e tutti i vari accessori per la nostra tavola basta ricordarsi che ognuno di questi complementi può avere forme, colori, materiali e decori differenti. Scegliere di mixare tutte e quattro queste caratteristiche potrebbe risultare alquanto complicato (soprattutto per chi è alla prime armi) e non assicurarci il risultato armonico che speravamo di ottenere.

Per quanto riguarda i colori, i pattern e le fantasie vale quello che abbiamo detto per i tessuti: tutto può funzionare purché i singoli pezzi riprendano i colori che abbiamo scelto per la nostra tavola. Un’altra cosa che si può fare, per abbinare piatti diversi ad esempio, è usare un unico disegno o pattern, come ad esempio gli scacchi tartan, e poi declinarli in due grandezze.

Oltre che diversi colori e fantasie, i piatti, i sottopiatti e gli altri accessori, possono avere anche forme diverse. Possono essere rotondi, quadrati, rettangolari, esagonali ma anche a forma di cuore, fiore o di conchiglia e, come per i tessuti, possono essere di diverso materiale (ceramiche lucide o opache, vetro, legno, bambù, terracotta…) Capirete che mixare tra loro tutte queste caratteristiche insieme non è affatto semplice. Sarebbe meglio scegliere solo una o due fra queste caratteristiche e cominciare a sperimentare (ad esempio scegliere per i piatti stessi materiali, stesse forme ma decori diversi anche se con gli stessi colori; oppure scegliere colori e forme diverse ma stessi materiali e così via…)

Qualche esempio pratico

L’opzione più semplice è quella di abbinare sottopiatti di una forma, di un colore o di un materiale diverso rispetto ai piatti del servizio che andrete ad usare. Di sottopiatti, infatti, ne esistono di tantissimi tipi, potete acquistarne per ogni occasione. Un bel sottopiatto arricchisce la tavola e, se scelto con cura, può immediatamente far percepire ai nostri ospiti lo stile che abbiamo scelto.

 

Un’altra opzione è quella di puntare sul piattino per l’antipasto (che in genere viene apparecchiato per ultimo, sopra il sottopiatto e il piatto piano).  Potete utilizzare un servizio omogeneo di base, al quale aggiungere solo dei piattini di un servizio diverso. Questi potrebbero essere di un colore a contrasto, con una diversa fantasia, o un materiale differente, oppure di una forma particolare. Come per i sottopiatti, anche questi piattini potete acquistarli di vario genere, magari anche in qualche mercatino vintage. Se considerate che potete usarli anche per il dolce o il dessert comprane qualcuno in più non sarà affatto una cattiva idea.

mix and match a tavola

Un discorso simile si può fare anche per i piattini del pane. Ne potete comprare alcuni con fantasie o decorazioni particolari o anche di forme inusuali. Guardate che carini questi a forma di conchiglia che abbiamo usato per questo table setting che ricordasse il mare.

mix and match

Piccolo suggerimento: magari cercate di comprare sempre qualcosa che si abbini con il colore dei servizi di piatti che già avete, in questo modo sarà più semplice creare armonia in tavola.

Ovviamente l’esperimento può funzionare anche con posate e bicchieri. Per i bicchieri il risultato finale rimane armonico solo se si adoperano bicchieri identici per la tipologia d’uso. Un solo tipo di bicchiere per l’acqua, un altro omogeneo per il vino, un diverso servizio di flute e così via.

mix and match a a tavola

Quanto alle posate, vanno bene anche spaiate ma solo se le usate vintage!

mix and match

Queste che vi abbiamo elencato, naturalmente, sono solo alcune delle opzioni che potete considerare per la realizzazione di una tavola in mix and match. Le combinazioni possibili sono infinite, il nostro consiglio è naturalmente quello di sperimentare ma soprattutto guardare, studiare e lasciarsi ispirare… Per questo motivo abbiamo creato una bacheca sul nostro profilo Pinterest completamente dedicata alle più belle tavole mix and match che naturalmente aggiorneremo con il tempo. Date un’occhiata e fateci sapere se usate qualcuno dei nostri consigli. In ogni caso, ricordate: mescolare è simpatico e allegro, ma eccedere può far danni. L’obiettivo, come sempre, è stupire, senza però dimenticare il buongusto!

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più