Novità Piatti creativi Secondi da forno Secondi di verdure Secondi Piatti Secondi vegani

Panini alla barbabietola con burger di lenticchie Bofrost*

STIMA TEMPO DI LETTURA: 7 min

Panini alla barbabietola con burger di lenticchie Bofrost*

Quest’oggi vi proponiamo una ricetta diversa dal solito e soprattutto fatta di sole verdure. È possibile mantenere il buon gusto a tavola senza l’utilizzo di alcuni ingredienti? La risposta è sì. Molto spesso vi sono “critiche” e pregiudizi dati da una non conoscenza di alcune scelte alimentari, tuttavia lo stile di vita vegano e vegetariano vige ormai da anni nel nostro Paese ed è sempre più in aumento. La dieta “vegana” è spesso considerata molto più restrittiva rispetto a quella “vegetariana”, ma entrambi gli stili posseggono degli alimenti in comune.

Leggi anche: Branzino Bofrost* su un letto di crema di piselli

PANINI – VEG – , MA PER TUTTI!

Il piatto di oggi è assolutamente adatto a tutti ed anche salutare; per quanto non possa piacere la barbabietola o qualsiasi altro tipo di verdura, vi consigliamo di provarlo poiché (realizzato in questo modo), il panino assume un gusto gradevole al palato, talmente tanto da potervi stupire. Per adempiere quest’ultimo ci siamo affidati nuovamente ai surgelati Bofrost*, ai quali non possiamo più rinunciare.

Panino alla barbabietola homemade con burger di lenticchie Bofrost* | Evofood.it

PANINI ALLA BARBABIETOLA CON BURGER DI LENTICCHIE

Bofrost* vanta di una sezione dedicata ad alimenti di tipo vegano e vegetariano, per chi non lo sapesse, si tratta di un servizio a domicilio più che efficiente. I consumatori si dicono giornalmente soddisfatti e scelgono il marchio per la realizzazione di qualsiasi piatto. Tale azienda è senza dubbio una delle più conosciute sul nostro territorio, tant’è che anche noi ne siamo rimasti soddisfatti.

SCOPRI QUI TUTTI I DETTAGLI SU BOFROST* ITALIA

Panino alla barbabietola homemade con burger di lenticchie Bofrost* | Evofood.it

Non è la prima ricetta che vi proponiamo con Bofrost* protagonista e sicuramente non sarà l’ultima, tuttavia per quanto difendiamo l’home-made, la scelta di prodotti surgelati (e quindi già -pronti- ),  è un compenso per la mancanza di tempo, spesso notevole.

La nostra ricetta raccoglie sia la manualità che la praticità di un servizio e l’ accostamento della barbabietola all’hamburger è assolutamente voluto, tant’è che ha portato ad un risultato “azzeccato” (come si sul dire).

Panino alla barbabietola homemade con burger di lenticchie Bofrost* | Evofood.it

Il connubio della crema rossa del vegetale rende l’hamburger ancor più delizioso, non che non lo sia singolarmente, ma quando si tratta di panini” le salse sono sempre all’ordine del giorno. Niente “condimenti” di accompagnamento classici, nessuna maionese e nessun ketchup, semplicemente la crema di barbabietola.

Leggi anche: Ecobio in tavola: una cena a base di spaghetti in crema di barbabietola

PANINI DI BARBABIETOLA FATTI IN CASA

Ciò che più vogliamo evidenziare è la realizzazione del pane fatto in casa, un po’ diverso dal solito. Alcuni ristoranti – veg –  tendono a proporli, tant’è che il loro colore diventa una continua attrazione per gli occhi. Se vi siete mai chiesti come si realizzano, oggi siamo pronti a rilasciarvi la nostra versione: ottima, pratica e veloce.

La pizza ( come il pane), è senza dubbio uno degli alimenti più amati e ricercati al mondo, il suo consumo supera cifre davvero enormi ed oltretutto può essere gustata in ogni momento della giornata. Durante questi anni sono emerse differenti tipologie d’impasto tuttavia, per quanto le intolleranze siano sempre più in aumento e l’integrale” a maggior consumo, la fonte di ogni alternativa deriva sempre da ciò che è la tradizione.

Panino alla barbabietola homemade con burger di lenticchie Bofrost* | Evofood.it

La crema di barbabietola regala al piatto un colore davvero unico, tutta la polpa del vegetale si integra perfettamente con l’impasto e regala agli occhi un risultato assolutamente perfettoLa consistenza di essa è data dalla cottura completa di brodo che, una volta frullata regala all’ingrediente una densità poco più che eccellente.

Per chi non lo sapesse, la barbabietola è ricca di benefici, essa ha al suo interno una grande quantità di acqua e proteine che vanno a braccetto con fibre e differenti vitamine, tra cui: la B. Inoltre, vi è la presenza di molto sodio, ferro e calcio.

La crema che andrete a preparare può essere consumata anche come una sola ed unica portata, possiamo definirla una vellutata” pronta da condire con del formaggio spalmabile.

Panino alla barbabietola homemade con burger di lenticchie Bofrost* | Evofood.it

Gli ingredienti base di un impasto non sono altro che: il sale, l’acqua, la farina, l’olio ed il lievito. Un lavoro di mano essenziale, ma sostituibile con alcuni ingredienti ( come in questo caso). Abbiamo scelto di sostituire l’acqua a questa crema di barbabietola al fine di rendere il panino di un colore “fucsia”, ma comunque morbido ed invitante.

Panino alla barbabietola homemade con burger di lenticchie Bofrost* | Evofood.it

La lievitazione di essi è durata diverse ore, ma ne è valsa la pena! Con questa ricetta potrete stupire i vostri ospiti portando in tavola un piatto saporito ed elegante;  inoltre l’hamburger utilizzato è fatto principalmente di lenticchie, ma anche di barbabietola rossa e semi di canapa.

Panino alla barbabietola homemade con burger di lenticchie Bofrost* | Evofood.it

COTTURA VELOCE CON I SURGELATI BOFROST*

Esso vanta di due differenti cotture, entrambi molto pratiche; potrete cuocere gli hamburger in padella o in forno, a seconda dei vostri gusti. Per quanto riguarda la cottura in padella è prevista una tempistica di circa 6 minuti, in questo caso, vi basterà utilizzare un filo d’olio ed attendere la rosolatura da entrambi i lati. Mentre, per il forno sono richiesti soli 13 minuti con il semplice utilizzo di una carta apposita.

Leggi anche: Torta salata con purè Bofrost* e pancetta

Nel nostro caso abbiamo scelto la prima, ovvero: in padella, ma qualsiasi modalità sceglierete, il prodotto rimarrà sempre gustoso e compatto.

La busta degli Hamburger bofrost* è di circa 300g, al suo interno vi sono 4 medaglioni, ragion per cui la ricetta può essere proposta al numero equivalente di persone, oppure solamente a due, con la scelta di inserimento di 2 hamburger per ogni panino.

Tornando a bofrost* vi invitiamo ad accedere al loro sito ufficiale per dare un’occhiata alle nuove proposte natalizie. Sicuramente ne arriveranno presto di nuove, ma vi consigliamo di andare a scoprire tutti i loro prodotti attualmente in vendita.

Panini alla barbabietola con hamburger di lenticchie Bofrost*

Panini alla barbabietola con burger di lenticchie Bofrost* Quest'oggi torniamo con una nuova proposta Bofrost*, panini di barbabietola ripieni dei loro burger di lenticchie! Ecco la ricetta. Stampa
Persone: 2 o 4 Tempo preparazione: Tempo Cottura:
Dati nutrizionali: Calorie Grassi
Voto: 5.0/5
( 1 voto/voti )

INGREDIENTI

  • Crema di barbabietola:
  • 400g di barbabietola precotta
  • 1 cipolla piccola
  • Olio Evo
  • Brodo vegetale in gelatina o 1 dado vegetale
  • Impasto panino di barbabietola ( x2) :
  • Farina "00" ( 300g )
  • Sale q.b.
  • Crema di barbabietola 200ml
  • 4/ 5g di lievito di birra
  • Olio Evo
  • Un cucchiaio di acqua o q.b.

ISTRUZIONI

STIMA TEMPO DI LETTURA: 3 min

Per prima cosa iniziate con il taglio della barbabietola precotta e rendetela in piccoli pezzi, procedete poi ( in egual modo) anche per quanto riguarda la cipolla. Lasciate da parte il tutto ed occupatevi della preparazione del brodo: in un pentolino fate sciogliere il dado vegetale in abbondante acqua, spegnendo il fuoco non appena si sarà sciolto.

Consiglio: dopo aver aperto la barbabietola vi consigliamo il risciacquo di essa prima di procedere al taglio.

Disponete una padella sul fuoco e fate soffriggere un filo d’olio con della cipolla (tagliata precedentemente a cubetti). Unite la barbabietola e lasciate cuocere qualche minuto. Arrivati a questo punto, iniziate a versare il brodo a più riprese, proprio come si fa con un semplice risotto.

Risotto barbabietola e pancetta | Evofood.it

La procedura in questione è consigliabile utilizzarla fino a che la barbabietola non diventi del tutto morbida. In questo modo otterrete una frullatura di essa estremamente semplice e meno faticosa. Tuttavia, il nostro consiglio è quello di non esagerare con il liquido, poiché la barbabietola tende ad estrarne già di suo.

Quando vi sembrerà che la consistenza sia ottimale procedete con la frullatura di tutto il contenuto, quindi, prendete un mixer e disponete al suo interno la barbabietola, la cipolla ed il liquido estratto.

La consistenza esatta per il panino dovrà essere circa di 200ml, quasi sicuramente ne otterrete di più, ma potrete rimediare l’avanzo preparando un risotto gradevole, proprio come abbiamo fatto noi.

IMPASTO E COTTURA

La preparazione iniziale dell’impasto è molto versatile, alcuni cominciano dal sale, altri dal lievito, ma in ogni modo lo scioglimento di entrambi avverrà nel metodo corretto. Personalmente preferiamo una lavorazione manuale per quanto riguarda questo tipo d’impasto, tuttavia potrete optare per l’utilizzo di un Bimby oppure un’impastatrice seguendo le istruzioni dedicate.

Prendete del sale e disponetelo in una scodella, lasciatelo sciogliere insieme alla crema ed un cucchiaio di acqua, in successione riponete il lievito al suo interno. Sciogliete bene il lievito fino a farlo scomparire ed iniziate ad aggiungere farina. Mentre state impastando aggiungete un filo d’olio, quest’ultimo vi aiuterà a rendere omogeneo l’impasto, al fine di avere un intero panetto privo di grumi.

Lasciate lievitare 4h e trascorso il tempo indicato iniziate a prelevare delle palline da esso. Lasciate lievitare i panetti su una placca da forno per circa 2/3 ore e successivamente procedete con la cottura.

In questo caso vi consigliamo la lievitazione in un ambiente caldo o semplicemente all’interno del forno spesso. Ad ogni modo è bene controllare la loro lievitazione al fine che non diventi eccessiva, ma giusta. I tempi da noi dati sono indicativi.

La cottura richiede una tempistica breve, ovvero: soli 15 minuti e la temperatura da utilizzare è di circa 200/ 220°.

La cottura dei panini dev’essere ad alte temperature, vi consigliamo di considerare la preparazione in base al vostro forno.

RICORDATEVI CHE POTRETE CONDIVIDERE I VOSTRI PIATTI INSIEME A NOI UTILIZZANDO #CONDIVIDIAMOINOSTRIPIATTI

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più