Piatti creativi Primi creativi Primi di pesce Primi Piatti

Risotto al nero di Seppia Smeralda

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Risotto al nero di Seppia Smeralda.

La nostra proposta di oggi è un po’ classica, ma anche scenografica. Mai provato il nero di seppia? Se siete amanti del pesce non potete rinunciare ad un classico come questo: il risotto al nero di seppia. 

Leggi anche: Tagliatelle in crema tartufata con porcini

Risotto al nero di Seppia Smeralda

Solitamente il nero di seppia viene ricavato dalla sua sacca, ma in questo caso abbiamo deciso di testare un prodotto comodo e già pronto all’uso. Stiamo parlando della storica azienda Smeralda, un marchio che da anni si occupa di produrre prodotti qualità, quali: bottarga di muggine, polpa di granchio, di riccio e molto altro. Tra questi è presente anche il nero di seppia, un’assoluta bontà adatta a diversi tipo di preparazione.

Acquista qui il nero di seppia Smeralda

Per una cena particolare ed elegante abbiamo dunque deciso di preparare un buon risotto al nero di seppia. Niente di speciale, ma assolutamente squisito. Per scelta personale abbiamo deciso di mantecare al suo interno delle seppie fresche e dunque, il connubio creatosi è stato da 10 e lode.

Leggi anche: Tentacoli di polpo su un letto di purè di patate

Risotto al nero di Seppia Smeralda | Evofood.it

Questo barattolino smeralda ci ha permesso di facilitare la procedura del nostro risotto. La sua consistenza è molto particolare e assolutamente delicata, proprio per questo vi consigliamo l’acquisto.

Leggi anche: Tartare di salsiccia di Bra con carciofi e formaggio

Il risotto al nero di seppia piacerà veramente a tutti e, seguendo attentamente la nostra ricetta, non riscontrerete nessun problema durante la preparazione.

Per un impiattamento più scenografico abbiamo scelto di utilizzare un coppa pasta.

Il successo è assicurato!

Risotto al nero di Seppia Smeralda

Risotto al nero di Seppia Smeralda Il risotto al nero di seppia è un vero classico della cucina italiana. Ecco come prepararlo in modo più pratico e soprattutto semplice. Stampa
Persone: 4 Tempo Cottura:
Dati nutrizionali: Calorie Grassi
Voto: 5.0/5
( 1 voto/voti )

INGREDIENTI

  • 350g di riso
  • 20g di nero di seppia Smeralda
  • 1 dado vegetale
  • Acqua q.b
  • Vino bianco q.b.
  • Una noce di burro
  • 120g di seppie fresche

ISTRUZIONI

Per prima cosa dedicatevi alla pulizia delle seppie e lasciatele sbollentare in acqua una decina di minuti. Questa procedura vi aiuterà ad ottenere una morbidezza idonea alla cottura del riso.

La preparazione di un risotto è estremamente semplice, ma richiede del tempo. Purchè sia originale e completo, il risotto reclama una cottura lenta e graduale (grazie alla presenza del brodo vegetale).

Per iniziare, disponete un pentolino sul fuoco con dell’acqua e lasciate sciogliere al suo interno il brodo vegetale (in gelatina o a forma di dado). Mentre quest’ultimo si dissolve, munitevi di una padella nella quale andrete a tostare il riso.

Collocate il tegame sul fuoco con un filo d’olio o una noce di burro e lasciate cuocere le seppie già sbollentate; in un secondo momento unite il riso e, arrivati a questo punto, lasciatelo tostare per almeno 40 secondi.

Sfumate il tutto con un bicchiere di vino bianco e lasciate evaporare.

In successione: il brodo a più riprese e lasciate cuocere il riso a fuoco lento ( il brodo dovrà essere aggiunto non appena il composto risulterà quasi “asciutto” ). Il segreto per preparare un buon risotto è quello di non renderlo mai asciutto, tuttavia il brodo utilizzato oltre ad insaporirlo, lo aiuterà a cuocersi.

La cottura a fuoco lento richiederà una tempistica di circa 15/20 minuti. A cottura quasi ultimata, unite i 20g di nero di seppia e mantecate lasciando cuocere. Quando il risotto risulterà al dente e ben colorato spegnete i fornelli e servite.

Per un impiattamento simile al nostro vi consigliamo l’utilizzo di un coppa pasta.

RICORDATEVI CHE POTRETE CONDIVIDERE I VOSTRI PIATTI INSIEME A NOI, POSTANDO LE FOTO ED UTILIZZANDO #CONDIVIDIAMOINOSTRIPIATTI O #COSASCELGOACOLAZIONE

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più