Lievitati Novità Secondi da forno Secondi Piatti

Pizza di scarola con olive Ficacci e uva passa

STIMA TEMPO DI LETTURA: 3 min

Pizza di scarola, olive Ficacci e uva passa.

La pizza è senza dubbio uno degli alimenti più amati e ricercati al mondo, il suo consumo supera cifre davvero enormi ed oltretutto, può essere gustata in ogni momento della giornata. Durante questi anni sono emerse differenti tipologie d’impasto, tuttavia per quanto le intolleranze siano sempre più in aumento e ” l’integrale” a maggior consumo, la fonte di ogni alternativa deriva sempre da ciò che è la tradizione.

Leggi anche: La ricetta perfetta della pizza senza glutine

LA PIZZA DI SCAROLA

L’ impasto per la pizza vanta di una lavorazione manuale che può essere svolta anche in casa; come ben saprete, noi difendiamo da sempre l’home-made ed è per questo che abbiamo deciso di rilasciarvi la nostra ricetta.

Gli ingredienti principali che la fanno da padrona sono senza dubbio: l’acqua, il sale, il lievito e la farina, quest’ultima varia spesso a seconda della propria preferenza.

Leggi anche: Torta salata con olive nere Ficacci, prosciutto cotto e cavolfiori

pizza ripiena di scarola e olive | Evofood.it

Pizza alla pala, al taglio o tonda sono tipologie e forme ormai note all’interno delle pizzerie, molto spesso si decide di consumare una buona pizza fuori casa, in compagnia di amici o parenti, ma avete mai provato a prepararla? Quasi sicuramente molti di voi si saranno cimentati in questa lavorazione almeno una volta nella vita, tuttavia (salvo segreti), la versatilità di essa è ormai nota.

L’ impasto può contenere davvero differenti prodotti al suo interno, per quanto il ” classico” preveda una base fatta di pochissimi ingredienti, in molti tendono a personalizzarlo. 

OLIVE FICACCI

Già in precedenza vi avevamo presentato le olive Ficacci: Un marchio storico che ne produce in diverse quantità e, soprattutto, da tantissime generazioni. Loro stessi si prendono cura delle olive sin dal raccolto, stagionandole in acqua e sale per tutto il tempo necessario.

Per realizzare una buona pizza di scarola è necessario l’utilizzo delle olive verdi; infatti, questa volta abbiamo scelto la loro migliore proposta: olive verdi denocciolate al peperone. Il connubio creatosi è stato davvero un successo, proprio per questo ne consigliamo l’acquisto.

SCOPRI QUI I PRODOTTI

Le olive in questione hanno un sapore molto gradevole e sanno sposarsi con tutto.

pizza ripiena di scarola e olive | Evofood.it

LA PIZZA FATTA IN CASA: VERSATILE E ADATTA AGLI OSPITI

La quantità di lievito presente nell’impasto è ovviamente proporzionale alle ore di lievitazione. E’ possibile lasciar lievitare la pasta per ben 24 ore, oppure solamente 8. Tale considerazione è strettamente personale in quanto è possibile realizzare l’impasto dedicato la mattina per la sera.

ALCUNI CONSIGLI FONDAMENTALI

Ovviamente la lievitazione di 24h darà dei benefici importanti alla digestione di essa, quindi vi consigliamo tale metodologià. Più ore di lievitazione vi saranno e meno lievito dovrete inserire, al contrario per un impasto ” espresso” vi consigliamo l’utilizzo di una quantità maggiore di esso.

Leggi anche: Ciambellone di caffè e cacao con glassa al caffè

E’ inutile dirvi quanto la pizza sia uno dei pasti più versatili del nostro quotidiano, tuttavia è ottima da preparare per una cena in compagnia di ospiti speciali.

Pizza di scarola

Pizza di scarola con olive Ficacci e uva passa Oggi portiamo in tavola un grande classico: la pizza di scarola. Un ripieno genuino e fatto completamente in casa; ecco come prepararlo. Stampa
Persone: 8 Tempo Cottura:
Dati nutrizionali: Calorie Grassi
Voto: 5.0/5
( 1 voto/voti )

INGREDIENTI

  • IMPASTO:
  • Farina "00" ( 1kg)
  • Sale q.b.
  • Acqua a temp. ambiente 500ml
  • 5g di lievito di birra
  • Olio Evo
  • FARCITURA:
  • 450g di scarola
  • 170g di olive verdi Ficacci
  • 70g di uva passa

ISTRUZIONI

La preparazione iniziale dell’impasto è molto versatile, alcuni cominciano dal sale, altri dal lievito, ma con entrambe i metodi è possibile ottenere una partenza perfetta.

Per prima cosa occupatevi della pulizia della scarola e lasciatela cuocere in una pentola con un filo d’olio, l’uva passa e le olive. Ci vorranno circa 10/15 minuti. Una volta pronto lasciate da parte.

IMPASTO E COMPOSIZIONE: 

Personalmente preferiamo una lavorazione tutta manuale, ma voi potrete optare per l’utilizzo di un Bimby oppure, di un’impastatrice.

Prendete del sale e disponetelo in una scodella, lasciatelo sciogliere in acqua e, in
successione, unite il lievito. Sciogliete bene il lievito fino a renderlo liquido ed iniziate ad aggiungere farina. Mentre state impastando unite un filo d’olio: vi aiuterà a rendere omogeneo
l’impasto, al fine di avere un intero panetto privo di grumi.

Fate lievitare 24h e, trascorso il tempo necessario, iniziate a ricavare delle palline.

Lasciate lievitare i panetti per circa mezz’ora e successivemente riponeteli all’interno di uno stampo rotondo. Ricavate due cerchi e posizionatene uno sul fondo bucherellandolo con la forchetta. Farcite la pizza con scarola, olive, uva passa e richiudete il tutto con un altro cerchio di impasto. 

Bucherellate la superficie e, una volta fatto, infornate a 200° per circa 20/25 minuti.

La cottura della pizza dev’essere ad alte temperature, tuttavia vi consigliamo di considerare la cottura in base al vostro forno.

Il nostro consiglio è quello di lasciar cuocere la pizza ricoprendo la superficie con un filo d’olio.

RICORDATEVI CHE POTRETE CONDIVIDERE I VOSTRI PIATTI INSIEME A NOI UTILIZZANDO #CONDIVIDIAMOINOSTRIPIATTI O #COSASCELGOACOLAZIONE

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più